Lutti Stampa

“Dirigo il reparto contabile di un'azienda e ho conosciuto Scilla partecipando ad un paio di seminari che ha tenuto sui Fiori di Bach.
Mi è piaciuta subito e la mia sensibilità aveva avertito quanto fosse bella interiormente, una donna davvero in gamba che si era fatta da sola ed aveva seguito i suoi desideri, seguento un percorso autentico e profondissimo. 
Mi sono rivolta a lei alla fine del 2009, dopo aver perso la mia amatissima mamma per un gravissimo tumore al pancreas.
Ero distrutta dal dolore, faticavo a stare in piedi ed i miei occhi eran gonfi dalle lacrime versate.
Confusa, affranta e senza speranze mi sono rivolta a lei chiedendole aiuto.
Ricordo soprattuto i suoi teneri occhi, mentre ascoltava il calvario che avevo vissuto gli ultimi cinque mesi e la calda stretta delle sue mani.
La dolcezza nel porgermi i fazzolettini di carta ed i suoi amorevoli gesti, sentivo il suo cuore. 
Mi ha prescritto alcuni rimedi floreali: un mix di Fiori di Bach e Fiori Indiani, ed un integratore, dato che ero debolissima e mangiavo quasi niente.
Ho seguito la sua cura per sei mesi, dopo i quali ho iniziato a sentirmi meglio.
Durante questo periodo è sempre stata presente e disponibile in modo ammirevole.
Ci siamo riviste dopo sette mesi dal nostro primo incontro e abbiamo parlato tanto.
Mi ha dato molti suggerimenti e consigli.
Abbiamo rivisto il trattamento naturopatico, che ho seguito per alcuni mesi. 
Ora, sebbene la mamma mi manchi sempre tanto, mi sento molto, molto meglio, specialmente serena.
Grazie Scilla!Grazie, grazie, grazie, immensamente, ti sarò sempre grata"
D.D, 48 anni, dirigente